ATTENZIONE LOGGIA CLANDESTINA DELLA STRETTA OSSERVANZA A FIRENZE

400px-Von_Hund

Il barone Karl Gotthelf von Hund und Altengrotkau (1722 – 1776 ),  fondatore del rito massonico della Stretta Osservanza Templare

 

Oggi mi trovo a scrivere di un fatto grave avvenuto all’interno della mia Associazione Politica Ordo Illuminatorum Universalis da cui emana anche un Ordine Massonico Militare Cavalleresco e di Illuminati. Come sapete da un paio di anni ho risvegliato in Italia l’Ordine e il Rito Cristiano Massonico Cavalleresco della Stretta Osservanza Templare e alcune camere rituali dell’Ordo Illuminaturum. Questo è accaduto grazie ai miei sforzi e a quelli di alcuni noti archivisti e storici della Frammassoneria a livello internazionale, tra cui Mircea Burcin 33° (Eques a Magnum Opus), autore di un libro sulla Stretta Osservanza publicato recentemente in Romania, e di Joseph Wages 32°, co-autore del primo libro al mondo sui rituali degli Illuminati pubblicato in lingua inglese.

 

Ritul_Strictei_Observante_-_Mircea_Bucin

Libro sui Rituali e la storia della Stretta Osservanza Templare di Mircea Bucin 33° membro dell’Ordo Illuminatorum Universalis pubblicato nel 2017 Romania

41cQmXT79EL._SX330_BO1,204,203,200_

Libro sui Rituali e la storia degli Illuminati di cui è co-autore Josef Wages 32° del R.S.A.A. e membro onorario dell’Ordo Illuminatorum Universalis  pubblicato in Inghilterra nel 2015 dalla Lewis Masonic

 

Lo abbiamo fatto con varie presentazioni pubbliche e conferenze stampa, che troverete ampliamente publicizzate su questo sito, dedicate a questa nostra nuova iniziativa di tipo culturale e massonico. Questo approccio è stato voluto per garantire in questo modo, quella trasparenza di intenti e di finalità, che richiedono di fatto, sia il nuovo corso voluto dalla Massoneria internazionale, sia le leggi italiane (legge Anselmi in primis).

 

Purtroppo per quello che è stato giudicato come alto tradimento e spergiuro in termini massonici, e per constrasti ideologici e politici con la nostra associazione, che vi ricordo essere anche un associazione politica legata storicamente al conservatorismo e alla monarchia (partecipando attivamente alle elezioni del 2013 come Moderati 2.0 e alla creazione di Italians4Trump nel 2016). Per questi motivi nel 2017 sono state abbattute (dopo una lunga indagine), le colonne della R.L. Karl von Hund N°2 all’Oriente di Firenze, e di seguito bruciati tra le colonne tutti gli iniziati che hanno participato a questo scisma nei confronti della Madre Loggia del Rito della Stretta Osservanza Templare regolarmente risvegliata con una Santa Messa il 5 marzo del 2016 nell’Oriente di Tivoli dal nostro Vescovo mons. Ireneo (al secolo Vitaliy Kuzenyi).

O.I.U.RISVEGLIO S.O.T.doc1

Bolla originale di risveglio del Rito Massonico della Stretta Osservanza Templare in Italia datata 5 marzo 2016

 

 

Questa ex loggia della Stretta Osservanza (la R.L. Karl von Hund N°2), risulta però tuttora attiva e guidata da un certo Nicola Bizzi, noto pubblicamente come ex segretario dell’Ordo Illuminatorum Universalis, che si è poi scoperto essere di religione musulmana, e quindi impossibilitato nell’attendere i lavori massonici di un Ordine Cristiano come la Stretta Osservanza. E dal signor Luca Monti, in qualità di Maestro Venerabile e pubblicamente ex Coordinatore Nazionale dell’Ordo Illuminatorum Universalis, quest’ultimo ex Venerabile di una loggia della Gran Loggia d’Italia poi fuoriuscito con Pruneti, che voleva però far entrare nella loggia Von Hund, comunisti e atei. Fatto giudicato da noi gravissimo considerato inaccettabile altro che “gestione assolutistica e personale”.

 

 

LucaMonti

Falsa messa in sonno del signor Luca Monti

 

Abbattere le colonne significa quindi sospendere i lavori da parte di una loggia. L’attività di una loggia può essere sospesa per assenza di membri attivi, irregolarità dei lavori e sospensione dei diritti massonici. Ma i membri della R.L. Karl von Hund N°2 insieme ad alcuni della Madre Loggia del Rito, invece di presentarsi di fronte a un tribunale Massonico per rispondere delle accuse infamanti nei loro confronti, hanno preferito a quel punto inviare formalmente le proprie dimissioni chiedendo di essere messi in sonno “sia nei gradi massonici che in quelli Illuminati”. Fino a qui nulla di strano visto che la Massoneria prevede la messa in sonno senza creare alcun problema agli interessati. Il massone in questo caso perde i suoi diritti però mantiene la sua qualità di iniziato e può richiedere di essere riammesso qualora la Camera di giustizia, organismo dove vengono giudicate infrazioni ai regolamenti che regolano le obbedienze massoniche, ritenga validi i suoi motivi, e lo ritenga ancora idoneo al percorso Libero Muratorio.

 

Bizzi

Falsa messa in sonno del signor Nicola Bizzi

 

In questo caso però è arrivata puntuale l’espulsione e la bruciatura tra le colonne degli oppositori, visto che nonostante la loro formale dichiarazione scritta, hanno continuato clandestinamente (almeno massonicamente parlando), le attività della ex R.L. Karl von Hund N°2 all’Oriente di Firenze, rifacendosi alla nostra illustre e antica tradizione massonica Cristiana. Utilizzando i rituali della Stretta Osservanza Templare contestualmente a quelli di Minervale degli Illuminati, senza alcuna autorizzazione scritta da parte della nostra Associazione che rivendica qui di seguito la proprietà intellettuale e iniziatica di questo antichi Rituali che ci sono stati trasmessi ufficialmente dai Fratelli Mircea Burcin e Joseph Wages, prima di essere tradotti con regolare permesso dalla nostra Associazione.

 

Di qui la mia intenzione di formalizzare con questo articolo la loro espulsione ricordando a questi due signori e a quelli di cui non pubblicherò per il momento le dimissioni e la falsa messa in sonno, che la Gran Maestranza della Stretta Osservanza Templare è storicamente riservata a un membro di una delle famiglie reali. E che questa tradizione, ben nota agli storici della massoneria non può essere infranta in alcun modo da borghesi, atei e musulmani, quindi smettetela di giocare alla Stretta Osservanza che Carnevale è finito da un pezzo piccoli borghesi. Inoltre diffidiamo Nicola Bizzi dall’utilizzare il termine Stretta Osservanza Templare nei suoi scritti in relazione a persone che non ne fanno più parte, o ne sono state espulse, come il signor Luca Monti (Ringraziamo per quest’ultima segnalazione l’illustrissimo Fratello e Custode della Tradizione Cav.Luciano Fortunato Sciandra Equest Ab Aquila Fulva).

 

Per questo motivo comunicheremo alle Obbedienze e riti Massonici nazionali e internazionali che ne faranno richiesta, i nomi dei membri di questa loggia irregolare che non devono il alcun modo essere considerati Massoni o Illuminati.

 

Inoltre a riguardo della privacy nella nostra associazione politica ricordiamo, in base all’art. 26, comma 4, lett. a), del Codice, può determinare “il se e il come” della conoscibilità, all’interno della realtà associativa, dei dati personali degli aderenti, anche in difetto del consenso dei singoli associati, a condizione che la comunicazione avvenga nel rispetto di “idonee garanzie” determinate dalla stessa associazione in relazione ai trattamenti effettuati e che l’associazione medesima abbia reso note agli interessati, all’atto dell’informativa rilasciata ai sensi dell’art. 13 del Codice, le determinazioni in merito adottate, prevedendo espressamente le modalità di utilizzo dei dati (che dovranno essere comunque pertinenti e non eccedenti rispetto alle finalità sottese alla richiesta: art. 11, comma 1, lett. d), del Codice).

 

 

Firmato Leo Lyon Zagami

Presidente dell’Ordo Illuminatorum Universalis

e Sovrano Gran Maestro della Stretta Osservanza Templare.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *