I HAVE A DREAM: Arrivare con i carri armati a piazza San Pietro

Iginio De Luca, Proiezione laser della scritta ³Lavami² sulla cupola di S. Pietro, Roma, venerdì 5 novembre 2010, ore 22.00

 

Sempre più Vescovi e uomini del Vaticano appaiono come papponi in preda a un  delirio di onnipotenza,  supportati da un papa gesuita e una massa di pecoroni a cui ormai si può fare di tutto, grazie al costante lavaggio del cervello subito giornalmente tramite i media del Nuovo Ordine Mondiale. Media che vendono l’immagine di un Papa che vuole aiutare i poveri. Nel frattempo i suoi preti rinnegano la propria fede, abbracciano il mondialismo, la froceria, e sopratutto fanno i soldi con i cosiddetti “rifugiati” poi usati come schiavi per le loro strutture. A Subiaco una cittadina di appena una decina di migliaia di abitanti vicino a dove abito, una mia vecchia conoscenza del Vaticano ha trasformato lo scenario locale con l’arrivo del suo centro per rifugiati.

La Chiesa di Roma d’altronde apprezza chi la sera gli dice: “si padrone” “no padrone” memori dei tempi  in cui il clero era colui  che poteva decidere la vita e la morte di tutti. Loro i preti/papponi di turno dell’Italia Renziana,  non solo prendono soldi dalle nostre tasche per tutto questo,  ma usano questo materiale umano come loro zerbini e tuttofare e ovviamente  preferiscono i loro “rifugiati” islamici,  possibilmente dalla buona prestanza fisica (non se se mi spiego…)…insomma non si fanno mancare niente che non possa nuocere alla cristianità.

Ma ovviamente lo sappiamo tutti che la Chiesa di Papa “Imbroglio” Bergoglio fornisce volentieri i suoi immobili esenti da Imu a 35 euro a ‘profugo’ in pensione completa a Subiaco come nel resto d’Italia. Questa è l’Italia di oggi un Italia rovinata da politici e preti senza scrupoli come il  Vescovo di Treviso, tal Gianfranco Agostino Gardin che facendo un calcolo si è messo in tasca con i suoi profughi 6.387.500 euro.

Ma la vogliamo finire con questo scempio, basta, è giunto il momento di combattere tutto questo se volete lasciare un futuro ai vostri figli,  e l’unica speranza per noi pare essere Donal Trump che ovviamente le sinistre italiche deridono e cercano di ignorare per il momento così come ha fatto il Vaticano che nel frattempo ci proibisce la libertà di stampa. Arriverà un giorno però in cui le cose cambieranno e se Donald riuscirà a vincere contro quel mostro di Hillary Clinton, che vi ricordo essere uno dei peggiori elementi del Nuovo Ordine Mondiale, una vera satanista senza scrupoli supportata dai Gesuiti.

A dimenticavo la soluzione per la regione Campania, negli ultimi decenni in mano a piddioti e camorristi può essere una sola: riportare la monarchia dei Borbone con fucilazioni e olio di ricino per tutti,  visto che in Campania la democrazia è una buffonata che non ha ragione di esistere. E ora continuate a godervi la disfatta della nostra povera Italia tanto lo so che non muoverete un dito per cambiare le cose, perché l’italiano di oggi purtroppo è fondamentalmente un vigliacco che al massimo può sparare, sì,  ma solo cazzate sui social con il suo telefonino. Amen.

LLZ

AFTER 33 YEARS THE TRILATERAL COMMISSION IS BACK IN ROME

trilateral--logo--666

 

 

From the 15th to the 17th of April 2016, powerful players of the New World Order are meeting in Rome for the first time in 33 years for the Trilateral Commission. Strangely enough, on the day of the opening, Bernie Sanders plans to warn against “the idolatry of money” in a speech at the Vatican, in which the Democratic candidate hopes he can align his insurgent presidential campaign with the moral preaching of Pope Francis, who is as we know the first openly Communist Pope in line with his Jesuit tradition.

The Trilateral Commission was established in 1973. Its founder and primary financial supporter was international financier, David Rockfeller, long time chairman of the Rockefeller family-controlled Chase Manhattan Bank, and undisputed overlord of his family’s global corporate empire, which is now 100 years old. This meeting will include political figures such as Michael Bloomberg and Madeleine Albright, along side some of the key players in the financial sector. As Eric Barger wrote in “The New World Order Under Clinton: Establishment Insiders and Political Deceit,” in The Christian World Report in May 1993:

The Trilateral Commission was founded to become a type of international CFR. The goal of the Trilateral Commission is to align the free world with the advanced communist states to organize a world government.

Keep your eyes on Rome for this pre-electoral event of great importance aimed to stop the rise of the only candidate that could stop their plans, Donald Trump.

Leo Lyon Zagami

massoneria-bisi-francesco

A RIMINI SAGRA DELLA MASSONERIA E DELL’IPOCRISIA ITALICA

 

maxresdefault

 

 

Come ogni anno in questo periodo si è tenuta a Rimini la sagra del grembiulino organizzata presso il Palazzo Congressi dal Grande Oriente d’Italia.  Quest’anno però le cose stanno diversamente, o almeno lo sarebbero dovute essere,  visto che una decina di giorni fa,  a una settimana da questo ridicolo evento pseudo Massonico, Daniele Martini scrisse per il Fatto Quotidiano a riguardo dell’attuale Gran Maestro Stefano Bisi:

Quattordici indagati e 33 reati contestati, dall’associazione a delinquere al riciclaggio, ricettazione, frode fiscale, bancarotta fraudolenta, emissione di fatture per operazioni mai esistite, false comunicazioni sociali, ricorso abusivo al credito. Si è conclusa dopo quattro anni di indagini l’inchiesta “Time Out” condotta dalla Procura di Siena sulla Mens Sana Basket, la squadra senese di pallacanestro che ai tempi d’oro del Monte dei Paschi, che è stato lo sponsor dal 2000 al 2014, mieteva successi e vinceva campionati a ripetizione: 8 scudetti di cui 7 di fila, 5 coppe d’Italia consecutive, 7 Supercoppe italiane. Quel ciclo fenomenale è finito proprio in contemporanea – come già anticipato nel gennaio del 2013 dal Fatto.it – con il tracollo della banca, la Mens Sana è sprofondata in serie B e poi faticosamente è risalita in A2 e di tutto quello scintillante periodo restano le macerie sportive e le conseguenze legali. Tra gli imputati di rango c’è il capo dei massoni italiani, Stefano Bisi, eletto 2 anni fa Gran Maestro del Grande oriente d’Italia, soprattutto con i voti raccolti in Calabria, la regione dell’ex potente presidente del Monte dei Paschi, Giuseppe Mussari che con Bisi a Siena costituiva un duo tanto influente quanto affiatato, non di rado impegnato in dibattiti pubblici organizzati dalla massoneria. E c’è addirittura chi ha collegato l’ascesa di Bisi alla guida della stessa massoneria con la possibile influenza della ‘ndrangheta, l’organizzazione criminale che in Calabria detta legge.

Fatti gravissimi, che ovviamente non permetterebbero in alcun modo a Stefano Bisi di rivestire il suo attuale ruolo secondo gli Statuti della Libera Muratoria perché compromesso da un indagine del genere.  Ma siamo nell’ Italia dei corrotti e dei gran ladroni e tutto questo è stato completamente ignorato dai “Fratelli” del G.O.I che si sono dedicati invece durante la loro Gran Loggia 2016,al tema molto più rispettabile e onorabile: “I doveri dell’uomo, i diritti del mondo”. Ovviamente un congresso con un tema del genere trattato da codesti personaggi, non poteva che aprire il primo aprile giorno del famoso “Pesce d’Aprile” . Data questa che non  credo sia stata scelta a caso visto la passione anzi l’ossessione per il dettaglio e il simbolismo da sempre rispettato dalla Massoneria.

Ma il momento più atteso di questo “evento” è stato senz’altro l’allocuzione del Gran Maestro degli scandali, Stefano Bisi, che si è tenuta dopo i lavori rituali e in apertura del tempio nel pomeriggio della prima giornata di lavori. E invece di un intervento di profilo basso da parte di un Gran Maestro indagato,  e quindi simbolicamente “bastonato” dalla autorità giudiziarie,  ecco che quest’anno il G.O.I. mostra orgogliosa il suo nuovo appoggio piddiota e mondialista non curante delle accuse verso il suo Gran Maestro sentenziando la fine della Massoneria del G.O.I. e la sua credibilità.

E tra i tanti messaggi arrivati alla Gran Loggia orgogliosamente letti dal Gran Maestro Bisi, c’è perfino stato quello del presidente della Repubblica Sergio Mattarella,  che ha espresso a tutti i partecipanti i migliori auguri di buon lavoro tramite il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica Ugo Zampetti.  Vi rendete conto? Neanche nelle peggiori commedie all’italiana si è mai vista un simile farsa con tanto di appoggi a un indagato,  non solo dal Presidente della Repubblica, che sappiamo essere uno zombie del Nuovo Ordine Mondiale, ma dal Presidente del Senato Pietro Grasso, dalla controversa on. Maria Elena Boschi,  (che parla di “Poteri Forti” e aveva in passato insultato i Massoni!) Ministro per le Riforme Costituzionalie per i Rapporti con il Parlamento,  che ora ha sicuramente qualche problemino; dall’on. Marianna Madia, Ministra per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione e mega raccomandata di ferro; dal Sottosegretario alla Difesa, On. Domenico Rossi; dal Presidente della Commissione Attività produttive, commercio e turismo della Camera dei Deputati, On. Ettore Guglielmo Epifani,  e perfino dal Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Pasquale Preziosa, dal Rettore dell’Università degli Studi di Messina, Professor Pietro Navarra; dal Direttore Generale della Rai Antonio Campo Dall’Orto e dal Presidente della Regione Calabria Gerardo Mario Oliveri.

Questa è l’Italia di oggi corrotta sia politicamente che Massonicamente. Che invece di stendere un pietoso velo su questo evento condotto da un indagato per ricettazione,  ovvero Stefano Bisi,  lo esalta e supera se stessa nell’ipocrisia che a questo punto può competere con quella più grande di Papa Francesco,  da cui Bisi prende costante ispirazione come ha ammesso lui stesso.  Che la massoneria non si occupi di politica e di religione è un fatto noto a tutti meno che all’attuale Gran Maestro del G.O.I.

Fortunatamente la Vera Massoneria ha  già attivato i suoi anti-corpi contro un simile scempio della sua tradizione millenaria.  Essa ha infatti  già posto in essere tramite la persona del Sovran Gran Maestro Leo Lyon Zagami il rinato Rito della Stretta Osservanza Templare con cui difenderà contro questi indegni i valori della Massoneria.

Se volete saperne di più contattate l’Ordo Illuminatorum Universalis.

 

Firmato Eques a Sole aureo