GRAN MAESTRO SI SCHIERA CONTRO SATANISMO E MAFIA

L’onorevole Rosy Bindi vuole le liste dei membri delle logge e io vi dico qual’è il problema? Se non si ha nulla da nascondere e si vuole finalmente fare Massoneria alla luce del sole mi sembra la scelta più opportuna in questo momento storico di totale confusione. Il 17 Dicembre 2016 è stato per esempio buttato fuori dalla Gran Loggia d’Italia, il saggista Luigi Pruneti, che si è poi legato al Gran Oriente di Francia per un nuovo progetto Massonico Liberale in Italia che ha ufficialmente preso il via a Viterbo il 4 Febbraio 2017. Ennesima dimostrazione del proliferare di realtà spurie e irregolari che spesso purtroppo  finiscono nelle mani di Satanisti e mercenari del Nuovo Ordine Mondiale.

Sabato 25 febbraio in Sicilia a Catania per la prima volta un coraggioso e illustrissimo Gran Maestro di nome Corrado Labisi mentre conduceva in qualità di presidente i lavori del Concilium Maximum si è schierato apertamente in Gran Loggia alla presenza di tutti Fratelli provenienti da numerose Obbedienze contro le infiltrazioni mafiose e il Satanismo crescente presente nelle varie Massonerie.

 

20170224_135446

Corrado Labisi Gran maestro della  Serenissima Gran Loggia del Sud.

 

Nel 300° della fondazione della Gran Loggia di Londra (1717), che per alcuni (ma non per tutti) originò la Massoneria moderna mondiale, quale occasione migliore per fare un pochino di chiarezza che la Balaustra Massonica del Professor Corrado Labisi che di recente si è fatto tra l’altro promotore della presentazione del libro di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso dal titolo Padrini e Padroni alla presenza dello stesso Gratteri che qualche giorno fa ha ribadito i concetti espressi nel suo libro durante un audizione presso la Commissione antimafia, spiegando che attraverso l’organizzazione segreta denominata “Santa” si e creata in Calabria il luogo d’incontro ideale tra ‘ndranghetisti e Massoni.

 

 

image1

Presentazione a Enna del libro del dott. Nicola Gratteri.

 

 

E per questo che il  Servizio centrale di investigazione sulla criminalità organizzata (SCICO), che è un reparto speciale della Guardia di Finanza, sta sequestrando in queste ore gli elenchi degli affiliati dal 1990 alle logge massoniche di Sicilia e Calabria, dietro richiesta della Commissione parlamentare antimafia. Per il momento sono le obbedienze tradizionali ad essere nel mirino: Grande Oriente d’Italia; Gran Loggia Regolare d’Italia ; Gran Loggia d’Italia degli Antichi Liberi Accettati Muratori ma vi è anche una minoritaria (la Serenissima Gran Loggia d’Italia), e spero che così si faccia chiarezza su molte logge spurie e coperte dedite al malaffare operanti in queste due regioni. Il vicepresidente della Commissione parlamentare Claudio Fava ha spiegato che si è trattato di un atto dovuto in seguito alle inchieste di due magistrati, Teresa Principato in Sicilia e Nicola Gratteri in Calabria, sentiti in audizione in Commissione, sulle collusioni tra Mafia,  ‘ndrangheta e Massoneria.

 

image3

Sulla vostra sinistra Nicola Gratteri osservato con stima e rispetto sulla vostra destra dal Gran Maestro Corrado Labisi durante la presentazione del libro Padrini e Padroni.

 

 

Finalmente dopo 11 anni dall’inizio della mia battaglia si comincia a far chiarezza senza peli sulla lingua sul problema e lo si fa ad alta voce durante una Gran Loggia. Il Gran Maestro Corrado Labisi è stato chiaro sia nella condanna delle infiltrazioni mafiose, che stanno purtroppo rovinando il buon nome della Massoneria spesso dedita ad affari e sodalizi criminali dei cattivi Maestri,   ma anche contro il Satanismo generato da una Massoneria Occulta deviata dai principi cristiani della Massoneria delle origini, quella Libera Muratoria che Labisi vuole riportare in auge come noi della Stretta Osservanza Templare che ha avuto l’onore di partecipare con i suoi delegati all’evento organizzato a Catania dal Concilium Maximum. 

 

CataniaFeb2017:3

Concilium Maximum Catania 25/02/2017.

 

Uniti si può cambiare e riformare questa situazione intollerabile nel nome della legalità e dei valori cristiani della Massoneria. Ma la battaglia è appena iniziata per il bene dell’Istituzione e del mondo intero cari Fratelli Massoni e voi del Grande Oriente d’Italia-Palazzo Giustiniani e delle altre Obbedienze coinvolte in questa indagine finitela di piangere e fare le femminucce, perché se non avete nulla da nascondere dovevate consegnare le liste quando vi sono state richieste dalle autorità competenti un mese fa non lamentarvi ora con dichiarazioni assurde come quella del GOI: Oggi è stata commessa una palese discriminazione nei confronti di una Istituzione libera e secolare come la Massoneria e c’è stata una grave violazione della democrazia e delle leggi dello Stato. 

Ma di cosa state parlando? Avete ignorato la richiesta e ora vi meritate questo e altro visto che la Vera Massoneria va fatta oggi  nel 2017 nella totale trasparenza come era stato tra l’altro indicato anni addietro anche dall’ex Gran Maestro del GOI Gustavo Raffi. Una certa riservatezza non vi obbliga quindi dall’astenervi dal consegnare gli elenchi dei liberi muratori appartenenti alle logge di Calabria e Sicilia alla Commissione Antimafia presieduta dall’onorevole Rosy Bindi. Chi vi credete di essere? Io personalmente come Sovrano Gran Maestro della Stretta Osservanza Templare ho detto a Catania a tutti i Fratelli pervenuti per il Concilium Maximum che sono a favore della trasparenza e non ho nulla da nascondere all’onorevole Bindi. Parlare di “un atto arbitrario e intimidatorio” come ha fatto adesso con un comunicato improbabile la Gran Maestranza del GOI, sopratutto quando si conosce bene le difficili realtà in cui svolge il proprio operato la Massoneria in Sicilia e Calabria è 1) da incoscienti, o 2) da collusi, decidete voi a quale delle due categorie volete associarvi. Noi abbiamo invece deciso per la consegna dei nostri elenchi come la maggioranza dei Fratelli pervenuti a Catania il 25 Febbraio 2017 in nome della Legalità e di un futuro in cui saremmo non solo orgogliosi ma fieri della nostra appartenenza Massonica libera da Mafia e da Satanismo. 

 

 

Leo Zagami

Autore, giornalista e Presidente dell’Ordo Illuminatorum Universalis.

La Stretta Osservanza aderisce al Concilium Maximum nel 2017

Fratelli la Stretta Osservanza dell’Ordo Illuminatorum Universalis a breve parteciperà e si unirà ufficialmente alla Confederazione Massonica “Concilium Maximum”. Tutte le Obbedienze Massoniche Italiane che compongono la Confederazione saranno presenti alla Tornata rituale che si terrà a Catania il 25 Febbraio 2017 e.v. presso l’Hotel Nettuno. Saranno presenti numerose partecipanti e numerose Obbedienze che hanno presentato richiesta di adesione per tempo. Durante questo evento verranno create le basi per un progetto futuro che presenterà nel maggio del 2017 un evento di importanza storica che si terrà sempre in Sicilia alla presenza delle massime autorità massoniche a livello mondiale in difesa dei valori giudeo-cristiani della nostra società minacciati, sia dal fondamentalismo islamico, che dai valori distorti dalla Massoneria liberale e atea promossa e finanziata da George Soros. Anche per questo motivo verrano resi pubblici nei prossimi giorni anche i nomi di coloro che hanno tradito dal 2013 a oggi il nostro ideale e sono stati sospesi o espulsi dalla nostra associazione (Ordo Illuminatorum Universalis),  che come sapete ha anche un ramo politico a supporto di Donald J. Trump Presidente degli Stati Uniti d’America con Trumpiani d’Italia e Italians4trump (entrambi marchi registrati dalla nostra Associazione politico culturale). A presto con ulteriori informazioni su tutte le nostre iniziative sia in ambito profano che iniziatico. Grazie.

 

3D_checkered_carpeting

 

La Gran Segreteria dell’OIU-SOT.

 

 

 

 

 

 

 

TRUMPIANI D’ITALIA 20 GENNAIO 2017 GLI EVENTI IN ITALIA

Il 20 Gennaio 2017 in concomitanza con l’insediamento del presidente eletto degli Stati Uniti d’America Donadl J. Trump si terranno a Roma due importanti eventi dedicati a lui seguendo quella tradizione nascente che nel corso degli ultimi anni ha esteso l’insediamento del presidente americano da spartana cerimonia sacramentale a vera e propria giornata di sfilate, discorsi, danze e happening di varia natura. Pochi in realtà hanno creduto in Trump fin dalla prima ora qui in Italia se non un gruppo piuttosto sparuto ma di qualità di cui i principali animatori sono stati Gianmario Ferramonti, Alfredo Esposito e Leo Zagami.
dan-ceres
in foto LEO ZAGAMI
Ora queste figure di primo piano della scena politica nel senso più profondo del termine propongono due eventi; di cui segnaliamo innanzittuto per la sua importanza politico-istituzionale quello ideato da Zagami che ha poi ispirato anche il secondo a Palazzo Ferrajoli, in cui troverete dalle ore 16 in Via Sallustiana 27/A, di fronte all’ambasciata americana i seguenti relatori introdotti e moderati da Leo Zagami: 
Gilberto Di Benedetto (Progetto Madonna dei Debitori), Gianmario Ferramonti e Alfredo Esposito indiretta da Washington D.C. (Italians4trump), Marco Saba (economista), Daniele Dragone (attivista politico), Alfonso Luigi Marra (avvocato, economista e autore), Romano Pellegrino (Amici di Putin per l’Italia), Nicola Bizzi (Segretario Ordo Illuminatorum Universalis) , Luca Monti (Coordinatore Nazionale Ordo Illuminatorum Universalis), Luigi Fratini (Avvocato e Presidente Associazione Ameritalia), Giannantonio Spotorno (Funzionalisti), Cav.Luciano Fortunato Sciandra (Storico), e molti altri.
Poi quello di Palazzo Ferrajoli più incline alla facciata mondana della cosa pur se intriso di una certa istituzionalità, essendo rivolto anche al mondo della diplomazia e delle aziende che sarà condotto dal professor Antonio Maria Rinaldi. Entrambi gli eventi strettamente su invito nati dai Trumpiani d’Italia termineranno con spirito di squadra in un brindisi molto speciale che si avrà a piazza Colonna 355 dopo le ore 21 quando Zagami e i suoi raggiungeranno Palazzo Ferrajoli per il gran finale.
15749151_165533640593246_1393081409_o 15895832_169116413568302_1679875262917024964_o trump_evento_invite via sallustiana 27a_JPG15400411_1861946930703553_2512644825141761705_n

BLOCCATO SU FB PER IL MESSAGGIO DI INIZIO ANNO

Bloccato ancora una volta dalla censura di Faccialibro per la mia satira di inizio anno per ben 30 giorni: “2017 Mattonella pardon Mattarella da arrestare per il suo discorso in difesa dell’impossibilità di andare a votare. L’ anarchico-comunista che ha messo la bomba a Firenze ferendo un agente di polizia da fucilare appena lo trovate. Infine il governo non votato imposto dal Mozzarella da esiliare dopo un mese di torture ovviamente. Per tutti gli altri c’è l’ ISIS prossimamente anche in Italia se continuiamo a tollerare questi scemi. Ultimissime non è stato Babbo Natale lo dice Erdogan e allora chi è stato la Befana?.. Amen e liberaci dal male DONALD TRUMP!”

Ditemi voi se si può andare avanti così….mi sbloccano a Febbraio 2017.

Firmato Leo Zagami

GENTILMENTE TRA LE CHIAPPE DEL POPOLO SOVRANO

Con Gentiloni classico esponente dell’aristocrazia corrotta e manipolatrice piazzata li dai gesuiti e da Papa Francesco, questo gruppo di farabutti  al potere guidati da Re Giorgio continua a far temere il peggio per la nostra nazione schiava di compromessi indicibili.

Sveglia Italiani purtroppo le premesse non sono delle migliori:

15400402_1516754785006113_1234275823241956657_n

Così come sarà tutto il periodo di inciucio e governo tecnico che andrà fino all’installazione del nuovo Ambasciatore americano designato dal nostro Donald Trump. Solo a quel punto, il nostro paese a sovranità limitata libero dalle sinistre e da Berlusconi riuscirà a ottenere le elezioni.

Ma ricordatevi l’italiano medio si dovrà responsabilizzare  per buttare fuori tutta questa feccia,  altrimenti si dovrà rassegnare  a perire con essa e i suoi compromessi.

NOI TRUMPIANI CHEDIAMO L’USCITA NON SOLO DALL’EURO MA DALL’EUROPA CON UN RITORNO ALLA SOVRANITÀ TOTALE NON PARZIALE. 

Firmate nel frattempo aderite alla petizione: https://www.change.org/p/leo-zagami-ora-rivogliamo-leo-zagami-in-televisione

trupiani_ditalia_01

VIVA L’ITALIA

Firmato

Trumpiani d’Italia

TRUMPIANI D’ITALIA: uniti si può

Il 4 dicembre vincerà il NO ma loro i servi del sistema bancario, di George Soros, e del peggior mondialismo sono già pronti al peggio e vogliono usare come la solito  il compromesso….l’inciucio all’italiana…la marchetta democristiana… il “governo tecnico”… il “Renzi Bis”… il Verdini Remix…ma da noi avranno solo calci in culo e saremo il loro peggior incubo. Cercheranno di divederci, cercheranno di comprarci ma noi non siamo  in vendita e ricordate L’UNIONE FA LA FORZA:

Unus pro omnibus, omnes pro uno

Renzi non è l’unico leader è solo un cialtrone.
DAL 5 DICEMBRE 2016 NELLE MIGLIORI PIAZZE D’ITALIA  CON PROPOSTE CONCRETE E VOLTI NUOVI.

NOI SIAMO IL FUTURO LORO IL PASSATO. 

   TRUMPIANI D’ITALIA uniti si può

 

trupiani_ditalia_01

 

 

RICHIESTE LE DIMISSIONI DEL GRAN MAESTRO DEL GOI

Ormai vengono chieste ad alta voce le dimissioni del Gran Maestro del Gran Oriente d’Italia Stefano Bisi coinvolto in passato con il Monte dei Paschi di Siena in affari poco chiari che lo hanno portato ha delle accuse pesantissime. L’uomo che ha trasformato la sua Obbedienza in un avamposto del PD potrebbe ora lasciare il suo ufficio.  Anche questi sono i miracoli della nuova era Trump alla faccia di sinistroidi e catto-comunisti.

Per un approfondimento sulla questione si consiglia la lettura di questo nostro articolo di qualche mese fa: http://leozagami.com/2016/04/04/a-rimini-sagra-della-massoneria-e-dellipocrisia-italica/

 

LLZ

 

15049875_160377367762499_735963808_n

ABBIAMO VINTO E ORA INIZIAMO A LAVORARE

L’Ordine iniziatico e Associazione politica ORDO ILLUMINATORUM UNIVERSALIS di cui è presidente e Sovrano Gran Maestro Leo Lyon Zagami è onorata di aver promosso e lavorato incessantemente negli ultimi mesi con http://www.italians4trump.it/ per promuovere la figura di Donald J. Trump in Italia a difesa dei valori tradizionali e della vera destra conservatrice e nazionalista che oggi riteniamo non essere presente nel panorama politico del nostro paese; se non in delle timide manifestazioni non degne di nota.

Sappiamo che le Obbedienze Massoniche maggioritarie italiane pur rispettando il precetto di non occuparsi di politica e di religione,  erano di fatto schierate con l’attuale Primo Ministro Matteo Renzi a favore di Hillary Clinton. Una deriva liberale e sinistroide contraria al DNA stesso della vera Massoneria, purtroppo ormai in mano a un manipolo di mondialisti e satanisti spesso legati alla filosofia di Aleister Crowley che tanto piace al capo dello staff di Hillary Clinton.

Nel frattempo Renzi ha avuto perfino il coraggio di schierarsi ufficialmente con la Clinton, come hanno fatto alcuni dei suoi ministri, violando le regole base della diplomazia internazionale e per questo motivo  chiediamo non solo le sue dimissioni immediate  ma l’esilio forzato in un altro paese di Renzi e tutto il suo staff pilotato dietro le quinte da Giorgio Napolitano.

Inoltre a breve Hillary Clinton finirà in tribunale per tutte le sue nefandezze, auspichiamo quindi che si possa portare a giudizio anche in Italia il criminale Giorgio Napolitano per il colpo di Stato effettuato contro Berlusconi nel 2011 reo inoltre di aver ceduto la nostra sovranità nazionale a enti paramassonici sovranazionali come il Club Bilderberg a partire dal Governo Monti.

Chiudiamo infine questo breve comunicato stampa che sarà inoltrato alle maggiori testate del nostro paese – che ovviamente l’ignoreranno – con l’avvertimento che stiamo formulando una lista nera dei giornalisti italiani e delle testate radio televisive colpevoli di aver infamato, mentito, e manipolato negli ultimi mesi ogni informazione su Donald J. Trump nel nostro paese per favorire Hillary Clinton e la sua fondazione.

E come ha detto il presidente Putin congratulandosi con Trump: “Lavoreremo insieme per la sicurezza globale” ma nel frattempo chiediamo che Matteo Renzi e i suoi  si facciano da parte per il bene dell’Italia altrimenti quando verrà il momento li processeremo per alto tradimento. E come ha detto Trump: Non c’è nessuna sfida troppo grande che possa mettere in pericolo il nostro futuro.”

E ora dopo le chiacchere passiamo ai fatti: BENVENUTI NELL’ERA TRUMP!

 

Ordo illuminatorum Universalis 

Firenze Mercoledì 9 Novembre 2016.

 

14689721_10205950485081867_380244165_o

Prophetic citations on the earthquakes shaking Italy in my book

3 prophetic citations from “Pope Francis: The Last Pope?”:

Are we to believe the Earth, and to an extent that the Moon, would both collapse? Perhaps this is a metaphor, or a description of some kind of new physical reality? The “days of universal madness” could refer to the imbalance of the planets, while the “crying Sun” could suggest an intense radioactive solar-rain that will lead to the overheating of the atmosphere, and would increase aridity upon Earth. The passage describing “… the ground of Rome shall move as the wave of the sea,” could refer to violent earthquakes that would be produced, and that could even sink the Eternal City, followed by, “And the sea will come to Rome …”
The outcome of this chain of catastrophic events predicted by the Apocalypse of Ephesus would be a complete reshaping of our planet, which perhaps will spin through a different orbit, or experience a pole shift where continents rise and fall. cit. p. 155.

Renzo Baschera, the “Prophecy Hunter” we encountered earlier, writes in reference to the prophecies of Saint John Bosco: “Rome, like Paris, will be destroyed. At this point, dozens of prophecies seem to agree. Destruction of the city of Rome, however, will not be so sudden and immediate. There will be certain ‘signs’ first. In fact, it is written: I will come to you four times. ‘The first’ sign will be given by an earthquake (but it will be a series of mini-earthquakes, which ‘will run rampant on the Roman hills, as runaway goats’).” p. 175.

Also bear in mind that within this context are the growing tensions at a geopolitical level, described clearly by Pope Francis since the summer of 2014, and suggesting that the Third World War has already begun, with the possible Islamization of the Vatican hierarchy. This all seems to fit in with the words of the New Testament from Matthew 24: “For many will come in my name, claiming, ‘I am the Messiah,’ and will deceive many. You will hear of wars and rumors of wars, but see to it that you are not alarmed. Such things must happen, but the end is still to come. Nation will rise against nation, and kingdom against kingdom. There will be famines and earthquakes in various places.” It is hard not to wake up every morning and see history repeating itself. After one hundred years since World War I, many nations seem to be on the brink of the biggest conflict in history, with the stakes higher than ever before. p. 212. 

Copyright © 2015 by Leo Lyon Zagami
Published by the Consortium of Collective Consciousness (San Francisco-US) All rights reserved.

 

 

12891030_826209650822349_1764636125307055882_o                                                                                                               The author and Alex Jones with the book Pope Francis: The Last Pope?

 

copertina-usa

Cover of the book