FACEBOOK MI CENSURA SU PAPA FRANCESCO: 7 GIORNI DI PENITENZA

di Leo Lyon Zagami

 

Cari amici quest’oggi la censura di Facebook si è davvero superata e resa ridicola dimostrando di essere più filo-papalina e gesuita di Radio Maria. Torno a casa accendo il computer  e mi trovo il messaggio sottostante di censura a un mio commento/sfottò su un articolo di Dagospia. Articolo che tra l’altro risulta anch’esso “stranamente” non più reperibile e riguardava nello specifico consigli davvero esilaranti di Papa Francesco e di mons. Vincenzo Paglia sull’autoerotismo, e l’avviso di imitare Batman e Superman, insomma una “Pagliacciata” nel vero senso della parola.

IMG_20160826_132533

Anche perché Paglia è diventato presidente del Pontificio consiglio per la famiglia nonostante lo scandalo sul Castello di Narni, quando l’alto prelato fu raggiunto dall’avviso di chiusura indagini per dei soldi della sua diocesi usati in maniera maldestra per un un operazione immobiliare. Fattaccio che lo portò a ricevere accuse che andavano dall’associazione a delinquere alla truffa:

 http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/27/castello-di-narni-monsignor-paglia-indagato-per-associazione-a-delinquere/1723407/

Ma si sà a Narni vanno di moda le favole incluse quelle di Monsignor Paglia e non mi sembra che gli interessati abbiano di che preoccuparsi. Poi nel commento in questione ho citato anche l’imminente uscita del mio nuovo libro, ovvero l’edizione italiana di Papa Francesco: L’ultimo Papa?, che uscirà per la Harmakis Edizioni a fine Settembre 2016,  che di sicuro contiene affermazioni molto più pepate contro la Santa Sede ma fortunatamente non potrà essere censurato essendo un cartaceo; e come dicevano i latini Verba volant, scripta manent.

Comunque ritorniamo a Mark Zuckerberg il mio censore per conto del Vaticano, figura controversa che ricordiamo si è posizionato primo nella classifica degli “Ebrei più influenti del mondo” redatta dal Jerusalem Post, che dopo aver recentemente espresso il suo cordoglio per le vittime del terremoto ha annunciato al mondo il suo imminente arrivo in Italia lunedì prossimo.

Ecco che il “buon” Zuckerberg forse per per prepararsi meglio a una sua possibile visita in Vaticano da Papa Francesco, che pare lo riceverà in maniera riservata durante il suo mini tour italiano,  ha sguinzagliato contro la propaganda avversa, i suoi Papa Boys di Facebook,  che hanno prontamente censurato il sottoscritto per un commento che sinceramente era poco più di uno scherzo,  ma che mi costerà come vedete dallo screenshot sottostante ben 7 giorni di censura totale da FB che include anche il non poter rispondere ai messaggi scritti in privato.

IMG_20160826_132429

E allora mea culpa e penitenza modello Facebook per Leo Zagami che da buon Templare reciterà nel frattempo il Confiteor che è la preghiera penitenziale del rito romano:

Confiteor Deo Omnipotenti, beatae Mariae semper Virgini, beato Michaeli Archangelo, beato Ioanni Baptistae, sanctis Apostolis Petro et Paulo, omnibus Sanctis et vobis, fratres, quia peccavi nimis cogitatione, verbo et opere, mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa.
Ideo precor beatam Mariam semper Virginem, beatum Michaelem Archangelum, beatum Ioannem Baptistam, sanctos Apostolos Petrum et Paulum, omnes Sanctos et vos, fratres, orare pro me ad Dominum Deum nostrum.

 

Misereatur tui Omnipotens Deus et, dimissis peccatis tuis, perducat te ad vitam aeternam.

Amen.

 

Confiteor Deo Omnipotenti, beatae Mariae semper Virgini, beato Michaeli Archangelo, beato Ioanni Baptistae, sanctis Apostolis Petro et Paulo, omnibus Sanctis et tibi, pater, quia peccavi nimis cogitatione, verbo et opere, mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa.

deo precor beatam Mariam semper Virginem, beatum Michaelem Archangelum, beatum Ioannem Baptistam, sanctos Apostolos Petrum et Paulum, omnes Sanctos et te, pater, orare pro me ad Dominum Deum nostrum.

 

Misereatur vestri Omnipotens Deus et, dimissis peccatis vestris, perducat vos ad vitam aeternam.

Amen.

 

Indulgentiam, absolutionem et remissionem peccatorum nostrorum tribuat nobis omnipotens et misericors Dominus.

Amen.

 

Deus, tu conversus vivificabis nos.

Et plebs tua laetabitur in te.

 

Ostende nobis Domine misericordiam tuam.

Et salutare tuum da nobis.

 

Oremus.

Aufer a nobis, quaesumus Domine, iniquitates nostras, ut ad sancta sanctorum puris mentibus mereamur introire.

Per Christum Dominum nostrum.

Amen.

VT-IT-ART-31625-graffito_twitter_bis

8 thoughts on “FACEBOOK MI CENSURA SU PAPA FRANCESCO: 7 GIORNI DI PENITENZA

  1. Ciao Leo,

    felice di poterti rileggere. Mi dispiace usare lo spazio per i commenti per farti una domanda che non c’entra nulla, con questo spiacevole vicenda, ma non so come altro fare.
    Puoi darmi qualche informazione su Jen Shuan al Kabiri? Anche solamente dei riferimenti bibliografici.
    Grazie

    1. Si Fratello facevo il chierichetto con Mons. Mario Pieracci anzi ero il primo chierichetto che dirigeva tutti gli altri …Amen

  2. Temo fosse più per il “Frocioni”, gira certa roba blasfema incensurata su Facebook che dubito si siano mossi per il Vaticano

  3. Gentile Leo,
    Leggo da tempo i suoi libri e devo dire che mi hanno aperto gli occhi su tante cose. Le faccio i complimenti e, per quanto mi riguarda, acquisterò questo suo nuovo volume. Non si crucci per la censura… di solito, coloro che vengono censurati dal potere sono dalla parte giusta della storia.

  4. Dear Leo Zagami, you too understand “thought forms” and psychic attack? In our church, there is a struggle by one minister who, in greed for control, misuses her psychic power and knowledge of healing against another minister. After Ray (the one to whom God gave a gift, who built the church) died, she said, “This is MY church; this is war!” She has tried anything, even to misuse her knowledge of distance healing and thought forms to injure and kill.

    While this has been going on for years, many have tried to help by using different modalities on the victim. They suggest counseling, exorcism, walking away from a covenant with God, burning candles, popular psychic topics, reading scriptures. None of these approaches have, or could, help stop the minister’s misbehavior in her free will.

    She misuses advanced knowledge in secret so others will not see – covering up her deeds with lies and manipulation. No one has ever tried to help stop her from injuring, it appears, more good people in the church. Some are now dead. It is hard to experience daily brain damage and the loss of self through such injuries. In her greed, she is dividing and destroying the small church, and the work begun here by spiritual messengers of God, sent to write His words in many hearts. I think you know well of what I speak, for you have seen it in the struggle for the Catholic church, for all souls (especially the priesthood), and for the Earth. Could you help stop one evil-doer, please? This is a psychic or spiritual matter, that requires a priest with knowledge, and the will to serve God. I will provide any information, if you need to look into it to see the truth.

    She learned how to do this from a man who had far greater knowledge, psychic skill and spiritual gifts from God, who was a prophet who served in some ways like John the Baptist. He passed on during the Days of Awe or Repentance, October 5, 2000. Perhaps she is influenced by those in spirit who serve the Anti-Christ, who seek to destroy God’s work of the preparation for the coming of the Messiah? She seems not to understand that you cannot be important or steal God’s power and spiritual gifts (nor the man’s tests of his conscience by Lucifer) by destroying the other minister who lives in Arizona too. You’ve seen power struggles in the Vatican? I seek to live to serve God in the ways He has asked of me, which is to write, and just keep my minister’s vows. And follow the Ten Commandments. We are asked to prepare a way for the coming of the Messiah, first within ourselves, and then others. I seek help from one who prepares a way too for the coming of the Messiah.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *