VOGLIAMO ITALEXIT: Hic et Nunc

13466048_1015556745201891_1350340819342205539_n

 Simbolo Italexit che sta spopolando in rete.

 

Sulla Brexit, Juncker avverte: “Non sarà divorzio consensuale” con tipico stile mafioso….Che Dio vi stramaledica Euromafiosi che governate la nostra povera Italietta schiava e senza gli attributi per combattere questo schifo. ITALEXIT questa l’unica risposta possibile,  e chi dice il contrario o è un sinistrorso, o un colluso con il sistema come il Pentastellati che ora devono dimostrare una volta e per tutte, a noi tutti, e al loro elettorato, di non essere più servi per convenienza del Nuovo Ordine Mondiale. Schiavi indegni che senza pudore all’ultimo momento tradiscono perfino il loro alleato Nigel Farage  per poi schierarsi apertamente con l’Europa dei banchieri e dell’aristocrazia nera. In questo contesto Jean-Claude Juncker è il burattino senza anima del Frammassone deviato e colluso Giovanni di Lussemburgo, nato Jean Benoit Guillaume Robert Antoine Louis Marie Adolphe Marc d’Aviano (Colmar-Berg, 5 gennaio 1921), che è stato il Granduca di Lussemburgo dall’abdicazione della madre Carlotta, nel 1964, fino alla propria rinuncia nel 2000 a favore del figlio Enrico.

Come ci ricorda Wikipedia: La circostanza che Giovanni sia stato anche il primo esponente della famiglia dei Borbone di Parma ad ascendere al trono lussemburghese è secondaria di fronte al fatto che il titolo regale gli è stato trasmesso dalla madre (secondo alcuni egli è il fondatore del ramo dei Nassau-Borbone).

Un ramo del Casato di Nassau, d’origine tedesca che ha svolto un ruolo centrale sia nella storia di questo stato sia dell’intera Europa,  che con i Gesuiti, e la CIA,  ha forgiato il nocciolo duro del Club Bilderberg. All’insegna di questa alleanza nel 2012 nella Basilica di San Miniato al Monte a Firenze si sono sposati principessa Carolina de Borbon Parma, 38 anni, figlia di Irene, sorella minore di Beatrice d’Olanda, discendente diretta della casa Orange Nassau e l’allievo e servo sciocco dei Gesuiti Albert Brenninkmeijer, non un nobile ma erede e manager della catena francese dei grandi magazzini C&A, uno degli uomini più ricchi d’Europa la cui famiglia è una delle più grandi benefattrici della compagnia di Gesù (cosa che ha ribadito anche il “Papa Nero” Adolph Nicholas) . Tra gli invitati la Regina Beatrice  che ricordiamo essere figlia maggiore della regina Giuliana dei Paesi Bassi e del principe Bernardo dei Paesi Bassi, principe di Lippe-Biesterfeld e co-fondatore del Club Bilderberg supportato da David Rockefeller e dagli Stati Uniti. Ricordiamo poi a tutti i sinistrorsi e ai pro Europeisti che Emma Bonino è la madrina di battesimo della contessa Emma Luana Ninette Sofia, Jonkvrouwe van Amsberg nata il 26 marzo 2005 a Londra, figlia del principe Friso rampollo della Casa degli OrangeNassau venuto a mancare nel 2013.

Si avete capito bene di “democratico” in Europa c’è solo il nome di qualche partito di mascalzoni e di ladri “Europeisti” e di fronte a questa cospirazione fatta contro la nostra Sovranità nazionale dovremmo non solo ribellarci ma farlo presto prima che si arrivi a un punto di non ritorno. ITALEXIT quindi qui ed ora: Hic et Nunc e non fatevi abbindolare dai soliti venditori di pentole alla Renzi, che ne va del futuro dei vostri figli,  altrimenti non lamentatevi e continuate pure a cedere la Sovranità della nostra povera Italia martoriata dall’eterna ignoranza dei propri cittadini pecora, che ora dopo essersi letti questo articolo con il tipico sorriso demenziale dei bimbiminkia liquideranno il tutto come non realizzabile. Ma io dico per una volta vogliamo combattere questo sistema criminale del Nuovo Ordine Mondiale? E allora fatevi portavoce di ITALEXIT l’unica guerra che vale la pena di combattere,  altro che quella per la permanenza nell’Euro che è solo uno specchietto per le allodole e non porterà a nessun risultato concreto. Io dico mai più schiavi di questi criminali e come la Gran Bretagna RIVOGLIAMO LA NOSTRA SOVRANITA’  e quindi ITALEXIT l’unica soluzione possibile per far fuori  politicamente una volta e per tutte Giorgio  Napolitano e il suo carrozzone di europeisti infami che includono Mario Monti membro del direttorato del Bilderberg che ci ha già comunicato prontamente un paio di giorni fa che la nostra “Costituzione” delle banane non prevede referendum sui trattati internazionali.  Bravo Mario ma non dormire sogni tranquilli che cambieremo pure questo e tu potrai farci da cameriere a vita invece che il senatore al servizio di Berlino. La faccia del Ministro Gentiloni indiretta televisiva con i suoi pari a Berlino il 25 Giugno la dice tutta: SIETE DEI FALLITI e ora forse ve ne state accorgendo. Non esiste nessuna maggioranza pro Europa in questo momento solo la vostra propaganda dice diversamente, e oggi in realtà stiamo celebrando il funerale di questa Europa  nata da un trattato di Roma figlio dei peggiori compromessi.

Napolitano, appena letto il risultato del Brexit, si è ovviamente affrettato a dire che “è incauto proporre questo tipo di referendum”, perché da noi in Italia la “democrazia” è una farsa a cui non ci si può opporre.

 

Leo Lyon Zagami

 

gesuitinicholas

Lettera del “Papa nero” Adolfo Nicolás che cita la famiglia Brenninkmeijer.

One thought on “VOGLIAMO ITALEXIT: Hic et Nunc

  1. Dear Mr Zagami

    Sorry but my italian is not good! As you are an
    insider striving for ‘good’-do you think the Quuens Abdication in 2012 according to Greg Hallett has something to do with all of this???
    Are the people on the British throne preparing
    To abandon ship???

    Many thanks

    SAMcclelland

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *